Investimento immobiliare: vendere o affittare? La guida per capire tempi e guadagni

Scritto dalla Redazione Progeacasa il 25-09-2021

NON DISPONIBILE

 

Investire sul mercato immobiliare può davvero essere la scelta vincente per generare reddito passivo, ossia un guadagno regolare che non necessita di sforzo per mantenerlo. Entrare in possesso di una casa può portare un doppio vantaggio che deriva dal guadagno ricavato dall’affitto e da quello ricavato dalla vendita. Per questo il mercato immobiliare é considerato da sempre un investimento sicuro, perchè offre entrambe le possibilità.

NON DISPONIBILEVendere subito il proprio immobile ci garantisce un’entrata abbastanza immediata e ci libera da diversi impegni e spese fisse. D’altra parte metterlo in affitto può rappresentare una scelta vantaggiosa perchè si rimane in possesso del proprio bene, che continua a rappresentare una sicurezza finanziaria, ma allo stesso tempo si genera un’entrata costante che consente di recuperare i soldi spesi per l’acquisto. 


Il tema dell’acquisto per investimento é molto attuale soprattutto perché negli ultimi anni a partire dal 2008 i mutui sono più sostenibili e il margine di guadagno maggiore. Ciò rende ovviamente più attraente il mercato per chi vuole acquistare un immobile oggi. Prima di intraprendere questa strada bisogna però fare diverse considerazioni.

NON DISPONIBILEIl primo passo consiste nello scegliere l’immobile giusto, tenendo conto della metratura, dalla posizione e delle condizioni dello stesso. È importante ricordare che la casa non deve necessariamente piacere a chi compra, ma deve essere funzionale allo scopo. Sarà importante valutare anche la posizione dell’appartamento che si voglia mettere a reddito. Le grandi città, in questo senso, offrono senza dubbio molte opportunità.

NON DISPONIBILEA questo punto é bene fare un po’ di conti per comprendere a pieno la convenienza del proprio investimento, calcolando quindi il ritorno in termini economici al netto delle uscite. Per fare ciò é opportuno avere chiaro quale sarà l’eventuale rata di mutuo da corrispondere all’istituto bancario, tenere conto delle tasse o spese accessorie e ipotizzare la cifra indicativa che si potrà richiedere per l’affitto.

Altro elemento da valutare attentamente, a questo proposito, é l’acquisto di una casa da ristrutturare completamente: questa potrebbe risultare una scelta poco vantaggiosa per chi desideri mettere a reddito il proprio immobile a stretto giro.

NON DISPONIBILEInfine é bene sottolineare che se non si trovano dei buoni inquilini che pagano regolarmente paganti l’investimento immobiliare ovviamente non porta frutto. Quindi, prima di completare l’opera e non pensarci più, é importante assicurarsi che la proprietà canalizzi l’interesse non di un inquilino qualunque, ma di un affittuario puntuale nel pagamento che garantisca la copertura delle spese fisse e il profitto.