Vuoi acquistare un immobile da mettere a reddito?

Scritto dalla Redazione Progeacasa il 21-10-2018

NON DISPONIBILE

Oggi con i prezzi delle case scesi del 20-30% e con i tassi sui mutui ancora ai minimi storici ci sono tante opportunità per poter investire in un immobile e metterlo a reddito. L’ideale sarebbe acquistare uno o più appartamenti di piccolo taglio come ad esempio un monolocale. Non é necessario che l’immobile sia in centro, ma é importante che sia vicino a una stazione della metropolitana o ben collegato con i mezzi pubblici. Oggi in una città come Roma é possibile, spostandosi più in periferia, trovare anche monolocali a 80-90 mila euro. L’ideale sarebbe quello di scegliere un monolocale da ristrutturare, in modo da poter recuperare fino al 50% dei costi di ristrutturazione in detrazioni fiscali. Inoltre un appartamento recentemente ristrutturato risulterà più appetibile, potreste affittarlo ad un target maggiormente affidabile e ad un canone più alto.

Per la formula dell’affitto si può optare per un classico 4+4, oppure per una soluzione a canone concordato; in questo caso il canone richiedibile é stabilito da fasce di prezzo fissate dal Comune, ottenendo uno sconto sull’aliquota della cedolare secca (dal 21% al 10%) e del 25% sull’importo dell’Imu seconda casa. 

Oppure si può affittare per periodi brevi rivolgendosi a società specializzate o utilizzare portali come Airbnb e Home Away.

Tuttavia bisognerà tenere sempre presente che é essenziale stabilire un equo canone mensile che non sia nè troppo basso nè troppo alto.

 

NON DISPONIBILE

Per fissare un equo canone bisognerà valutare i punti positivi e negativi della tua proprietà, ad esempio: lo stato di manutenzione, se é arredato, a che piano si trova, se é presente un ascensore, se é presente un giardino/terrazzo, l’esposizione, se é dotato di un posto auto, la vicinanza dai mezzi di trasporto, la vicinanza di un parco etc. Il confronto con altri appartamenti presenti sul mercato potrebbe essere un buon inizio per farsi un idea dell'affitto da proporre. 

Inoltre per avere un parametro di riferimento potreste utilizzare il calcolatore on line dell’Agenzia delle Entrate che individua, in base al comune ed al quartiere i valori di locazione Euro al metro quadro per mese. Il calcolatore é disponibile accedendo alla Banca dati delle quotazioni immobiliari dell’Agenzia delle Entrate. Una volta fatto l’accesso é sufficiente inserire all’interno dell’apposita finestra i dati richiesti per ottenere il valore di riferimento.

NON DISPONIBILE

Ma attenzione, se non hai familiarità con il settore immobiliare, può essere rischioso. Per quali ragioni? Da un lato potresti impostare un affitto troppo basso e poco redditizio. D'altra parte, potresti impostare un affitto troppo alto ed avere problemi a trovare inquilini. Come puoi vedere, determinare l'ammontare del canone non é facile. Studia bene il mercato immobiliare e prendi in considerazione tutti i criteri sopra menzionati.

Per fissare l'importo del tuo affitto nel modo più accurato possibile, puoi anche richiedere l'intervento di un agente immobiliare esperto del settore. Grazie alla sua perfetta conoscenza del mercato, sarà in grado di determinare un affitto mensile in linea con il mercato.

In ogni caso, ricorda che un buon canone di locazione deve essere giusto e giustificabile.